F1
TastoEffeUno.it

La "Guida in linea" sul Web!

Quiz Consulente ADN per la sicurezza del trasporto di merci pericolose per vie navigabili interne

Imballaggi

Quesiti RANDOM

415. Chi è il responsabile del corretto confezionamento del collo?

Lo speditore

Il vettore che effettua il trasporto

Il fabbricante dell’imballaggio

404. Che cosa si intende per collo?

Il recipiente o l’imballaggio, riconosciuto idoneo al trasporto di determinate categorie di merci pericolose, pronto per essere riempito

L’imballaggio più il suo contenuto di materia pericolosa pronto per essere spedito

Ad esempio, un recipiente di vetro, porcellana o gres, riempito del suo contenuto, protetto dagli urti da un secondo imballaggio esterno, regolarmente etichettato

412. Che cosa è un “sovrimballaggio”?

Un telone ignifugo che serve a proteggere i colli quando viaggiano su un cassone scoperto

Un involucro utilizzato dallo stesso speditore per contenere uno o più colli per farne una unità più facile da maneggiare, o fissare, durante il trasporto

Può essere ad esempio un “pallet” chiuso con pellicola termoretraibile

401. Che cosa si intende per imballaggio?

Ad esempio un contenitore intermedio per il trasporto alla rinfusa (IBC)

Ad esempio un fusto di cartone destinato a contenere 100 kg di soda caustica

Ad esempio un fusto di plastica destinato a contenere 200 kg di naftalene greggio

420. Quante sono le prescrizioni da soddisfare se un collo trasporta “quantità limitate”?

Solo una (numero UN apposto sul collo all’interno di un “pittogramma” a forma di losanga (quadrato disposto sul vertice))

Solo una (documento di trasporto con la dicitura “quantità limitata”)

Due (documento di trasporto ed etichetta di pericolo del trasporto)

409. I contenitori intermedi per il trasporto alla rinfusa (IBC):

se hanno capacità superiore ad 1 m³ sono considerati container

sono concepiti per una facile movimentazione meccanica, a mezzo presa per forche con transpallet

possono essere riempiti anche con gas liquefatti o disciolti della classe 2

417. La marcatura ONU su un imballaggio utilizzato per le merci indica che:

il tipo di imballaggio è omologato

quell’imballaggio ha superato le prove di controllo

quell’imballaggio può essere utilizzato per qualsiasi merce pericolosa

406. Che cosa si intende per contenitore intermedio per il trasporto alla rinfusa (IBC)?

Sono imballaggi rigidi, semirigidi o soffici, che possono contenere materie pericolose allo stato solido o liquido

Ad esempio, un recipiente per liquidi in materia plastica da 2000 litri, munito di una gabbia esterna in metallo per agevolarne la movimentazione ed il fissaggio

Ad esempio, un piccolo container da 5 m³ munito di blocchi d’angolo

414. Chi è il responsabile dell’idoneità dell’imballaggio in relazione alla merce in esso contenuta?

Il conduttore dell’unità da trasporto

Il committente o speditore

Il destinatario,in quanto ha ordinato la merce

403. Che cosa si intende per imballaggio?

Ad esempio una tanica in plastica da 20 litri per cherosene marcata UN

Ad esempio un imballaggio metallico leggero marcato RID/ADR/ADN

Ad esempio una fusto in plastica per kerosene da 20 litri marcato ADR/RID/ADN

TastoEffeUno.it

Webmaster & designer: Corrado Del Buono | © Tutti i diritti riservati | CONTATTI

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. MAGGIORI DETTAGLI