F1
TastoEffeUno.it

La "Guida in linea" sul Web!

Quiz Consulente ADN per la sicurezza del trasporto di merci pericolose per vie navigabili interne

Specializzazione Esplosivi

Quesiti RANDOM

571. Quali tipi di imballaggi possono essere utilizzati generalmente per i colli contenenti merci della classe 1?

Gli imballaggi combinati

I fusti metallici oppure di altri materiali autorizzati dal RID/ADR/ADN

Le casse

555. Il codice di classificazione degli esplosivi:

può essere per esempio 1.1C oppure 1.2B

consente di capire, consultando l’apposita tabella, se materie esplosive appartenenti a gruppi di compatibilità diversi possono essere caricate in comune su uno stesso veicolo

è formato dal numero della divisione più una cifra di numerazione (ad es.: 1.2 – V°)

572. Che cosa si intende per sovrimballaggio nell’ambito della classe 1?

Ad esempio un pallet predisposto da un solo speditore, sul quale sono posti più colli racchiusi da un foglio di polietilene

Ad esempio un involucro utilizzato da un solo speditore per riunire in una sola unità di maneggio una spedizione di almeno due colli

Un imballaggio più robusto dei normali che può contenere materiali esplosivi

556. Un esplosivo primario è:

un esplosivo che serve da base per la fabbricazione degli altri esplosivi

l’esplosivo più sensibile ai differenti modi di eccitazione

l’esplosivo impiegato per innescare la carica esplosiva principale (p. es. il fulminato di mercurio, l’azoturo di piombo o lo stifnato di piombo)

573. Sui colli di merci pericolose della classe 1 RID/ADR/ADN:

si deve trovare sempre l’etichetta o le etichette prescritte per la materia o oggetto contenuta/o nell’imballaggio nonché il numero di identificazione ONU e la denominazione RID/ADR/ADN della materia od oggetto esplosivo

oltre all’etichettatura, devono essere riportate le iscrizioni del numero di identificazione ONU e una delle denominazioni della materia o dell’oggetto riportate nel RID/ADR/ADN

deve essere sempre indicata la denominazione RID/ADR/ADN della materia o dell’oggetto esplosivo

557. La flemmatizzazione di una materia esplosiva si ottiene:

aggiungendo una materia che la rende insensibile o meno sensibile a calore, urti, impatti, percussioni o frizioni

raffreddandola con sostanze molto volatili

miscelandola con un altro esplosivo meno sensibile

574. L’etichetta di pericolo modello n° 1 può indicare:

materie e oggetti esplosivi appartenenti alle divisioni 1.1 - 1.2 - 1.3

materie e oggetti esplosivi appartenenti alle divisioni 1.1 - 1.2 - 1.3 - 1.4 - 1.5 - 1.6

materie e oggetti esplosivi delle divisioni più pericolose: 1.1 - 1.5 - 1.2

558. Perché sono pericolosi gli imballaggi vuoti non ripuliti che hanno contenuto materie esplosive?

Perché possono incendiarsi o esplodere

Perché anche piccoli residui di materie esplosive possono provocare esplosioni

Perché i residui sono corrosivi per l’imballaggio

575. L’etichetta di pericolo modello n° 1.4 può indicare:

materie e oggetti esplosivi appartenenti alla divisione 1.4

materie e oggetti esplosivi appartenenti ad una delle prime 4 divisioni della classe 1 RID/ADR/ADN

materie e oggetti esplosivi appartenenti alla classe 1, gruppo di compatibilità 4°

559. Quali tipi di imballaggi possono essere utilizzati per il trasporto delle merci di classe 1?

Quelli marcati con la lettera X oppure Y

Quelli marcati con la lettera Z perché gli esplosivi non hanno un gruppo di imballaggio

Quelli marcati con la lettera Y

TastoEffeUno.it

Webmaster & designer: Corrado Del Buono | © Tutti i diritti riservati | CONTATTI

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. MAGGIORI DETTAGLI