F1
TastoEffeUno.it

La "Guida in linea" sul Web!

Quiz ADDETTI ANTINCENDIO

SIMULAZIONE ESAME

I quesiti a Risposta Multipla (10 domande) e i Vero/Falso (20 domande) sottostanti sono stati generati in maniera automatica dal database utilizzato per l'Esame di accertamento della idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Risposta Multipla

Gli autorespiratori a ciclo aperto dispongono di bombole contenenti:
La maschera a filtro si può usare in ambiente con presenza di ossigeno non inferiore:
Una bassa temperatura di infiammabilità indica che una sostanza:
L'autonomia di un impianto di illuminazione di emergenza deve essere non inferiore a:
La sabbia è una sostanza la cui principale azione estinguente è:
La schiuma è un materiale:
L'ogiva delle bombole contenenti ossigeno è colorata in:
L'acqua come agente estinguente è consigliata per incendi di:
Durante lo stendimento di una tubazione il raccordo maschio va sempre portato:
Gli idranti esterni sono di colore:

Quesiti Vero/Falso

Il processo di combustione delle sostanze solide porta alla formazione di braci che sono costituite dai prodotti della combustione dei residui carboniosi della combustione stessa.
I rilevatori automatici di incendio vengono normalmente posizionati in alto perché economicamente conveniente.
Il legno allo stato di segatura è estremamente pericoloso e, allorchè disperso in aria, può addirittura dar luogo ad esplosioni.
I rilevatori automatici di incendio vengono normalmente posizionati in alto perché non si vedano.
Un elemento che influenza la combustione dei solidi è la quantità di umidità in essi contenuta.
La reazione al fuoco di un materiale è riferita ai materiali di arredamento (moquettes, tendaggi).
I materiali combustibili solidi compatti se in pezzatura sufficientemente grande si accendono facilmente anche a temperature basse.
La prevenzione incendi ha lo scopo di ridurre la probabilità che l'incendio si manifesti e/o si propaghi.
Il legno, materia solida combustibile per eccellenza, può bruciare con fiamma più o meno viva od addirittura senza fiamma o carbonizzare a seconda delle condizioni in cui avviene la combustione.
La prevenzione incendi ha lo scopo di rendere più eleganti gli edifici.
La combustione delle sostanze solide è influenzata dalla pezzatura e forma del materiale.
Uno dei principali provvedimenti di protezione passiva consiste nell'evitare l'uso di fiamme libere.
I liquidi infiammabili si dividono in tre categorie: A, B e C.
Uno dei principali provvedimenti di protezione passiva consiste nel divieto di fumare.
I liquidi infiammabili di categoria C sono quelli che hanno una temperatura d’infiammabilità compresa tra 21°C e 65°C.
Uno dei principali provvedimenti di protezione passiva consiste nella compartimentazione.
In un liquido infiammabile tanto più è bassa la temperatura d’infiammabilità tanto prima si ha la possibilità che si formino vapori in quantità tale da essere incendiati.
La resistenza al fuoco (R) delle strutture, è la capacità di mantenere, tra l'altro, inalterate le caratteristiche di isolamento acustico.
I liquidi di categoria A sono quelli che hanno una temperatura di infiammabilità inferiore a 21°C.
I più comuni tipi di rilevatori di incendio sfruttano una delle seguenti manifestazioni caratteristiche del fenomeno della combustione: acqua, vapor d'acqua.

TastoEffeUno.it

Webmaster & designer: Corrado Del Buono | © Tutti i diritti riservati | CONTATTI

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. MAGGIORI DETTAGLI